Vetri temperati

Vetri resistenti per garantire la nostra sicurezza

I vetri temperati hanno subito un trattamento termico di tempra, ciò significa che vengono scaldati fino ad una temperatura di 600/650°C e rapidamente raffreddati. Questo shock termico rende il vetro molto più resistente. Nel caso di rottura accidentale il vetro temperato si microfrantuma garantendo così una maggiore sicurezza.

Versatilità e resistenza

Grazie al particolare processo produttivo e alla speciale lavorazione, il vetro temperato è considerato un dispositivo di sicurezza passiva che, in caso di rottura accidentale, si frantuma in tantissimi piccoli pezzi non taglienti. La Vetreria Gbm, con sede in viale Caduti sul Lavoro 28 a Modena, fornisce ed installa articoli e realizzazioni di questo materiale largamente apprezzato per la sua versatilità e resistenza.

Lastre antinfortunio

Il vetro temperato si ottiene con un trattamento termico effettuato ad una temperatura di tempra di circa 600/650°C. La lastra riscaldata viene poi sottoposta ad un raffreddamento istantaneo. Questo procedimento serve ad indurire gli strati superficiali, aumentandone di circa sei volte la resistenza sia in presenza di sollecitazioni meccaniche che di shock termici. L’utilizzo di questo cristallo è dunque consigliato nella produzione di articoli in cui la struttura portante è vetrata come tavolini, finestrini delle automobili, porte senza telaio e box doccia. Le caratteristiche antinfortunio lo rendono perfetto anche per la collocazione in ambienti frequentati soprattutto da bambini. La realizzazione di complementi in tale materiale rende la ditta Vetreria Gbm rinomata ed apprezzata dei clienti che necessitano di elementi di arredo, decorativi e funzionali che garantiscano qualità estetica e sicurezza. Le produzioni sono sempre su misura e personalizzate, per lavori finali davvero impeccabili e soddisfacenti.